Perché il 5% della popolazione Italiana è diventata ricca e io no?

Sono personalmente convinto che tutti possano diventare ricchi economicamente. Ma al di la della mia convinzione la realtà è che soltanto il 5% delle persone riesce a raggiungere la ricchezza e il successo nella vita.

Questo misterioso 5% è la costante percentuale che indica il successo in qualsiasi campo: medici, giornalisti, imprenditori, avvocati, venditori, commercianti solo il 5% raggiunge il successo. In questo caso sto parlando dei nuovi ricchi, quelli nati negli ultimi 50 anni e non dei ricchi da molte generazioni.

Tutti veniamo al mondo con lo stesso potenziale, ma allora perché la maggior parte di persone lavora e vive unicamente per sopravvivere? Desidero chiarire subito che il mio obiettivo non è di insegnarvi  a sfruttare le grandi opportunità del momento, ma soltanto farvi riflettere.

Cercate la ricchezza o vi basta quello che avete? Siete felici del lavoro che avete e il lunedì mattina andate al lavoro felici fischiettando? Pensate di valere molto di più di quello che vi pagano, siete contrariati ma lo accettate? Avete tempo da dedicare alle persone che amate, alla famiglia ai figli? Tempo per i vostri hobby?  NO? E allora vi manca qualche cosa!

 CHE RAPPORTO AVETE CON IL DENARO?

domande sul business

Lo attraete, lo temete, lo rifiutate o pensate che non siete capaci di produrre ricchezza. 

Avete PAURA di sbagliare?

Un mio carissimo amico nel 1970, affermò che la vera ricchezza era, dopo avere pagato tutte le bollette e la pigione dell’appartamento, avere cinquantamila £ire in tasca di risparmio. La discussione ovviamente fu animatissima, ero infuriato, cercai di convincerlo che sbagliava ma purtroppo senza successo. Questo è un modo, quello di accontentarsi, di creare povertà, non ricchezza. Oggi vive con una pensione di 650,00 al mese, non ha altre risorse ed è malato seriamente

Questa è la ragione per cui dovete cominciare SUBITO a creare ricchezza.

SUBITO!

La prima cosa da fare è cambiare mentalità nei confronti del denaro. La ricchezza va attratta e non rifiutata, scansata o dribblata. Va accolta senza riserve e pensata in GRANDE anche se siete in bolletta.

come fare denaro

UNO DEI TANTI MODI SICURI PER ALLONTANARE LA RICCHEZZA.

Nei miei appunti conservo due pagine di modi di pensare nei confronti del denaro negativi: Sono 75 modi di pensare  che allontanano il benessere economico. 

images-6.jpeg

Vediamo insieme i primi otto:

  1. Il denaro è la fonte di tutti i mali.
  2. Diventare ricchi non capita a gente come me.
  3. Avere troppi soldi significa essere avidi.
  4. In fondo il denaro non è poi cosi importante
  5. Per essere ricchi bisogna sfruttare le persone.
  6. La maggior parte delle opportunità se ne sono andate.
  7. La sicurezza finanziaria deriva da un buon lavoro a stipendio fisso.
  8. Tutto va male, c’è la crisi, bisogna proteggere quello che si ha e non rischiare.
  9. ………………..

Robert Shemin

Robert Shemin nel suo libro Perché quel cretino è ricco e io no” afferma che nella norma gli squattrinati sono snob in incognito che, nel profondo dell’anima, ritengono di essere migliori dei ricchi. Gli squattrinati nutrono un’ostilità nascosta ben sedimentata nei confronti dei ricchi. Questa dicotomia ostacola la loro capacità di accostarsi al benessere economico. Invece di attirare la ricchezza la respingono, inviando messaggi ambigui. Questo atteggiamento da “Non voglio essere ricco, sono comunque una persona migliore” è abbastanza diffuso.

Le persone non si informano, non vanno a vedere. Preferiscono guardare la televisione o perdere tempo con i social. Vivono alla giornata sperando che capiti loro qualcosa di buono. 

“I CRETINI RICCHI”, al contrario, SI INFORMANO, hanno idee e obiettivi chiari, non respingono il denaro ma aspirano a ulteriori ricchezze. Vogliono gustare cenette deliziose in ristoranti stellati, scelgono ottime scuole per i figli, acquistano belle case in quartieri sicuri. Amano stare in compagnia con “cretini ricchi” per condividere nuove opportunità.

Dovete decidere se volete vivere la vostra vita in modo ordinario o da ricchi imparando a comperare il tempo.

E’ una vostra scelta e non il destino che decide per voi. 

Vi ricordate questo articolo:  Vuoi cambiare? Ti spiego come fare, passo dopo passo.

Se non sai dove andare nessuna strada è quella giusta_Seneca

“Se non sai dove andare nessuna strada è quella giusta” Seneca

Siete ancora indecisi?

Alfio Bardolla

Cominciate a informarvi, andate alla ricerca di opportunità, leggete libri, partecipate a corsi specifici, a conferenze. Frequentate persone di successo.  Fate come il minatore, andate a scavare nella miniera dell’abbondanza, salite di livello.

La rete offre una infinità di informazioni utili per decidere che strada intraprendere. Uno per tutti: Il mio carissimo amico e collega Alfio Bardolla, autore di L’Arte della Ricchezza, che è tra i più competenti sicuramente in tema di denaro e business, tiene corsi pratici a più di tremila persone alla volta.

Corsi Alfio Bardolla

Oppure, se preferite, ci sono attività imprenditoriali a costo zero e zero rischi da intraprendere inizialmente nel tempo libero. Se volete qualche consiglio sui temi di questo articolo, potete scrivere a blog.essereavere@gmail.com

Vorrei chiudere raccontandovi un aneddoto …

Quando ero una recluta, a militare, durante una esercitazione a fuoco, ero incastrato in una buca sotto il filo spinato, le pallottole mi fischiavano sopra la testa ed ero bloccato dalla  paura. Quello che mi ricordo di quel momento terribile furono le tuonanti parole del mio sergente:  Alberto FAI QUALCOSA MA FALLO!

Quelle parole mi accompagnano ancora adesso e mi aiutano nei momenti di difficoltà.

12310645_103434303363211_3685203384057560878_n

Pensieri in libertà, ma non troppo.

Una risposta a "Perché il 5% della popolazione Italiana è diventata ricca e io no?"

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: